Nuova Rubrica Confronti 1


Con queste mie rif­les­sioni e con­sid­er­azioni si apre una nuo­va rubri­ca che abbi­amo chiam­a­to CONFRONTI alla quale ognuno può con­tribuire con le sue idee e le sue riflessioni.

Vole essere un modo vivo per inter­rog­a­r­ci insieme, scam­biar­ci pen­sieri, sen­sazioni, sol­lecitazioni sul nos­tro lavoro e sul tem­po che sti­amo viven­do e che fati­cosa­mente cer­chi­amo di decifrare per ren­der­lo più nostro.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Nuova Rubrica Confronti

  • Alessandro

    Sti­amo viven­do un momen­to criti­co per tut­ti, strana­mente qua­si più dif­fi­cile per chi è ben­es­tante che per chi non lo è. A con­ti fat­ti il povero muore con più facil­ità, prob­a­bil­mente a lui poco impor­ta la causa, se affoga­to in mare, ucciso dai mer­ce­nari, mor­to di fame, o mor­to per un virus o una qualunque altra malattia.
    In questi ulti­mi decen­ni ci siamo preparati a guerre nucleari, alle inva­sioni degli alieni, poi dei cine­si, poi degli africani, siamo preparati anche ai virus telem­ati­ci. Poi un giorno uno stu­pido e invis­i­bile virus si insin­ua nelle nos­tre vite e le destabilizza.
    Ques­ta è l’oc­ca­sione per rivedere il nos­tro mod­el­lo di vita, lo dicono “qua­si tut­ti”, ma per come ci si sta muoven­do, sem­bra che tut­ti lo dicono, ma quel­li che con­tano dicono l’opposto.
    Per rivedere il nos­tro mod­el­lo di vita occorre che cias­cuno di noi, quel­li pos­sono godere di priv­i­le­gi (anche ones­ta­mente guadag­nati) rin­un­ci­no a qualche cosa. Ma chi è dis­pos­to a farlo?
    Cer­to una soci­età cap­i­tal­is­ti­ca, ma sicu­ra­mente più sosteni­bile, ques­ta è possibile?
    Mod­er­azione, sosteni­bil­ità, toller­an­za, accoglien­za, sol­i­da­ri­età: ne sarò capace?